Bando per la concessione di contributi per il sostegno alle giovani imprese digitali venete al fine di sviluppare servizi di “intelligenza artificiale”

La Regione del Veneto, nell’ambito degli impegni assunti con l’APQ “E-government e società dell’informazione” si propone di favorire lo sviluppo strutturale ed infrastrutturale telematico delle imprese e l’impiego delle tecnologie digitali al fine di costruire l’e-government veneto. L’iniziativa è coerente con le “Linee guida dell’Agenda Digitale del Veneto – ADVeneto2020” (DGR n. 978 del 27/06/2017) e con il programma di interventi previsti per la realizzazione degli obiettivi dell’Agenda Digitale con cui la Regione del Veneto ha definito le azioni strategiche per il territorio.

I soggetti beneficiari del contributo in oggetto sono le micro, piccole e medie imprese del settore digitale costituite da persone fisiche, ovvero società con maggioranza numerica dei soci e/o degli amministratori da persone almeno under 35. Alla data di presentazione della domanda, tali imprese devono risultare iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese “Startup e PMI Innovative” presso la Camera di commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura competente per territorio ed essere “attive”.
Spese ammissibili:

  • spese per servizi infrastrutturali e per acquisto, noleggio e/o leasing di dispositivi tecnico-specialistici, attrezzature tecnologiche e strumentazione informatica funzionali alla realizzazione del progetto (hardware, storage, potenza di calcolo, ecc.) nel limite del 10% del totale dei costi, come dettagliato nel bando di riferimento;
  • canoni-costi per l’utilizzo di piattaforme cloud, tra cui le soluzioni di Intelligenza Artificiale (es. Amazon e Microsoft);
  • costi di copyright per l’acquisto di modelli e/o algoritmi sviluppati;
  • spese per supporto specialistico (consulenze di alto livello) dirette alla definizione del modello o della soluzione adottati, nel limite massimo di euro 30.000,00; e) spese per acquisizione di brevetti, licenze e software specifici di stretta pertinenza con la progettualità proposta e con l’attività d’impresa;
  • spese del personale impiegato nella realizzazione del progetto, nel limite massimo di euro 50.000,00. Sono ammissibili i costi riferiti al personale dipendente dell’azienda anche per le altre categorie contrattuali previste dalla legge, differenti dal lavoro subordinato, solo se il personale è dedicato al progetto.

A favore di ogni domanda ammessa ai benefici di cui al presente bando è riconosciuta un’intensità massima di sostegno pari al 50% dei costi ritenuti ammissibili. Le agevolazioni previste non sono cumulabili con altre agevolazioni finanziarie pubbliche, concesse per le stesse spese di investimento e per i medesimi titoli di spesa, derivanti da altre norme/provvedimenti regionali, statali e comunitari.

La domanda di partecipazione dovrà essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato (SIU), la cui pagina dedicata è raggiungibile al seguente link: http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/siu.

Le domande dovranno essere presentate entro le ore 14:00 del 15 gennaio 2021.
Per maggiori informazioni cliccare qui

Bando regionale per l’individuazione di interventi di rimozione e smaltimento amianto da edifici scolastici, ospedalieri e altri edifici di proprietà pubblica

Il Bando regionale per l’individuazione di interventi di rimozione e smaltimento amianto da edifici scolastici, ospedalieri e altri edifici di proprietà pubblica rientra nei programmi previsti dal “Piano Operativo Ambiente FSC 2014-2020” di competenza del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell’ambito del quale è previsto il sotto-piano “Interventi per la tutela del territorio e delle acque” che prevede il finanziamento di interventi prioritari e strategici riguardanti tra l’altro il tema “Bonifiche di aree inquinate”.

I soggetti beneficiari del contributo possono essere Enti pubblici proprietari di:

  • edifici scolastici,
  • edifici ospedalieri
  • altri edifici pubblici

in cui siano presenti dei manufatti contenenti amianto da rimuovere, con le seguenti priorità:

  • edifici già inseriti nella mappatura di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 2016/2012;
  • secondo l’ordine e il grado dell’istituzione scolastica, struttura ospedaliera o altra funzionalità pubblica presente nell’edificio, come specificato in dettaglio all’art. 7 del bando).

Il contributo massimo è del 100% del costo ammissibile a finanziamento senza limite di importo. La documentazione di cui sopra dovrà essere trasmessa esclusivamente all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata: ambiente@regione.veneto.it entro il 31/12/2020.

Per ulteriori informazioni cliccare qui

Scade il 31 dicembre il “bando per la concessione di contributi per l’efficientamento di impianti termici 2020” della Provincia di Treviso


Per il secondo anno consecutivo la Provincia di Treviso promuove un bando finalizzato alla riduzione del consumo di energia e dell’emissione di gas climalteranti derivanti da impianti di riscaldamento, stanziando contributi a fondo perduto per la sostituzione o conversione di impianti termici funzionanti a combustibile liquido (gasolio/olio combustibile) con caldaie a gas/gpl ad elevata efficienza energetica e a ridotte emissioni in atmosfera o sistemi ibridi (caldaia e pompa di calore).

Possono presentare la domanda per l’accesso ai contributi previsti dal presente bando:

  • proprietari o titolari di un diritto reale (usufruttuari, locatari con contratto di locazione regolarmente registrato) dell’immobile ove ha sede l’impianto termico da sostituire, destinato ad uso residenziale, terziario o produttivo;
  • nel caso di condomini, gli amministratori condominiali o un condomino delegato laddove non sia stato nominato un amministratore.

Per poter presentare la domanda di contribuzione la realizzazione degli interventi deve essere avviata e fatturata successivamente al 01/07/2020 e l’immobile presso il quale avverrà l’intervento di sostituzione deve essere ubicato nel territorio della Provincia di Treviso.


Per ulteriori informazioni si invita ad utilizzare i seguenti recapiti:
URP Provincia di Treviso Tel. 0422 656000 (Lunedì-venerdì ore 9:00 – 13:00; lunedì pomeriggio ore 15:00 – 16:30);mail: impiantitermici@provincia.treviso.it

__________________________

Altri bandi simili dal territorio ancora attivi

Bando alla concessione di contributi – interventi finalizzati al risparmio energetico e alla tutela dell’atmosfera (Comune Zero Branco)

La domanda e la relativa documentazione (preventivo dettagliato di spesa per la fornitura e installazione della tecnologia scelta e documentazione fotografica e tecnica dell’impianto esistente) dovrà essere trasmessa entro il 30.11.2020 a mezzo plico raccomandato, pec o in busta chiusa consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune previo appuntamento.

Al via la seconda edizione del Premio “Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”

per valorizzare le imprese delle province di Treviso e di Belluno che, attraverso soluzioni innovative, stanno contribuendo a generare valore, benessere sociale e benefici per l’ambiente.


La Camera di commercio di Treviso – Belluno prosegue il percorso di valorizzazione delle imprese che alimentano il nostro tessuto economico locale, incentivando l’innovazione e l’orientamento ad un’economia circolare che garantisca una maggiore sostenibilità del territorio. Al fine di dare continuità alle numerose iniziative dell’Ente a supporto della Comunità delle imprese, è stata quindi approvata la seconda edizione del Premio “Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”.

Il Premio ha lo scopo di incentivare il tessuto economico locale ad affrontare le criticità dell’attuale modello di sviluppo economico (lineare), scegliendo un percorso di crescita più virtuoso ed una visione integrata della sostenibilità diffondendo la cultura della Responsabilità Sociale d’Impresa.

Possono partecipare al premio le imprese, di qualsiasi settore, dimensione e forma giuridica e le cooperative sociali già iscritte al Registro delle Imprese delle province di Treviso e Belluno.

Il premio è suddiviso nelle seguenti 3 categorie:

  1. Innovazione sostenibile ambientale;
  2. Innovazione sostenibile sociale;
  3. Innovazione sostenibile economica.

e sono previsti 3 premi in denaro del valore di 5.000,00 euro ciascuno da assegnare ai primi tre progetti classificati, per un plafond complessivo di 15.000,00 euro.
Non verranno accettate istanze di partecipazione riguardanti progetti che hanno già concorso alla prima edizione del Premio.

Il premio sarà assegnato da una apposita Commissione di valutazione e dovrà essere utilizzato per proseguire il processo di miglioramento virtuoso attuato o altri interventi volti all’implementazione di azioni, progetti e/o innovazioni finalizzate alla sostenibilità di una o più delle tre categorie sopra indicate.

La Commissione di valutazione potrà decidere di assegnare i tre premi disponibili, indipendentemente dalla categoria di appartenenza. I premi verranno pertanto assegnati secondo i punteggi ottenuti nella graduatoria, a prescindere dalla categoria di appartenenza.

La domanda può essere presentata a partire dal 4 gennaio 2021 sino al 1 marzo 2021 (ore 12.30) corredata dalla documentazione specificata nel bando.
Per ogni ulteriore approfondimento in merito si invita a contattare i Servizi CSR – Ambiente ai recapiti di contatto.

Per scaricare il bando e la modulistica clicca qui

Riprendono i Concorsi di Idee per le scuole superiori di secondo grado di Treviso e Belluno: “CSR & Legalità”


La Camera di commercio di Treviso – Belluno, ripropone il Concorso di idee “CSR & Legalità, sospeso lo scorso mese di aprile, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, con un plafond complessivo di 14.000,00 euro (sono previsti 2 premi per ciascuna delle categorie in concorso, così ripartiti: 1° premio: 4.000,00 euro; 2° posto: 3.000,00 euro).

Il concorso “CSR & Legalità” è destinato alle classi di studenti dal primo al quinto anno di corso per gli Istituti scolastici secondari di secondo grado, statali e/o paritari e le classi di studenti dal primo al quarto anno dei CFP e delle Scuole di formazione professionale delle province di Treviso e Belluno e vuole stimolare gli studenti verso una crescita ed un orientamento imprenditoriale più responsabile e sostenibile.

I partecipanti dovranno realizzare un video della durata massima di 10 minuti, finalizzato alla divulgazione culturale dei temi della sostenibilità (economico, ambientale e sociale) e/o della Legalità d’Impresa.

I video vincitori saranno utilizzati dalla Camera di commercio di Treviso – Belluno per la promozione e lo sviluppo degli argomenti oggetto del presente bando, verso il mondo scolastico ed il mondo imprenditoriale.

Si tratta della 5^ edizione del Concorso di Idee nato nel 2015, per stimolare gli studenti delle scuole superiori di secondo grado, verso una crescita ed un orientamento imprenditoriale più responsabile e sostenibile.
La domanda di partecipazione al bando, dovrà essere inviata alla Camera di Commercio di Treviso – Belluno entro il termine perentorio di venerdì 28 maggio 2021, alle ore 12.30.

Anche per questa edizione:

  • è possibile che ogni Istituto possa partecipare per entrambe le categorie in gara;
  • la partecipazione al Concorso di Idee potrà essere inserita all’interno del Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro). Successivamente alla scadenza del Bando sarà rilasciata apposita attestazione da parte dei Servizi CSR – Ambiente camerali;
  • è richiesto l’invio di una preadesione, non vincolante, da effettuare a mezzo e-mail all’indirizzo sportellocsr@tb.camcom.it oppure a mezzo PEC all’indirizzo cciaa@pec.tb.camcom.it, indicando nell’oggetto “Preadesione Concorso di idee CSR & Legalità”, da effettuare entro e non oltre venerdì 18 dicembre 2020. L’avviso di preadesione non sostituisce la domanda di partecipazione al bando, che dovrà essere inviata alla Camera di Commercio di Treviso – Belluno entro il termine perentorio di giovedì 28 maggio 2020, alle ore 12.30, unitamente al video realizzato;
  • i premi saranno assegnati alle classi o gruppi vincitori, selezionati da un’apposita Commissione di valutazione.


Per maggiori informazioni si invita a contattare i Servizi CSR – Ambiente ai recapiti di contatto indicati nel bando.

Prorogato al 21 dicembre 2020 il termine per la partecipazione al Premio imprese per la sicurezza 2020 – VII edizione (INAIL)

Il 21 dicembre 2020 scade il termine per la presentazione delle domande di partecipazione alla 7^ edizione del Premio imprese per la sicurezza, promosso da Confindustria e Inail, con la collaborazione tecnica di Apqi (Associazione premio qualità italia) e Accredia (Ente italiano di accreditamento) e dedicato a tutte le imprese produttrici di beni e servizi operanti in Italia.

Lo scopo del Premio è quello di offrire un significativo contributo al processo di diffusione della cultura della sicurezza che coinvolge tutto il sistema produttivo italiano e di diffondere le prassi migliori attraverso il benchmarking attivabile tra i partecipanti, premiando le imprese che si distinguono per l’impegno concreto in materia di salute e sicurezza e per i risultati gestionali conseguiti verso il miglioramento continuo su questi temi.

Possono partecipare al Premio imprese produttrici di beni e servizi, anche non iscritte a Confindustria, con riferimento a tutti gli stabilimenti con sede in Italia. La partecipazione è consentita alle singole imprese (anche appartenenti a gruppi). È esclusa la partecipazione a gruppi di imprese o a singoli settori, funzioni o unità di un’impresa (secondo le modalità previste dal regolamento).

Sono ammessi solo i questionari pervenuti entro e non oltre le ore 14.00 del 21 dicembre 2020, termine prorogato dal nuovo regolamento.

Per ulteriori informazioni sul bando e le modalità di partecipazione clicca qui e qui

Per ulteriori informazioni, chiarimenti o approfondimenti  si rinvia alla Segreteria organizzativa del “Premio imprese per la sicurezza”: c/o Confindustria — Viale dell’Astronomia, 30 – 00144 ROMA Roberto Vincenti: tel. 06-5903442, fax. 06-5903263, e-mail r.vincenti@confindustria.it

Iniziativa gratuita per la promozione di prodotti e servizi delle imprese del territorio, presso le “Vetrine dell’innovazione” della Sede camerale di Treviso

Con provvedimento di Giunta n. 98 del 10.07.2017 la Camera di commercio Treviso – Belluno ha deciso di offrire gratuitamente alle imprese del territorio la possibilità di esporre i propri prodotti o illustrare i propri servizi, tramite le “Vetrine dell’innovazione”, alcune vetrine espositive che affacciano su piazza Borsa e Via Toniolo, nella città di Treviso.         
Lo spazio espositivo viene concesso a titolo gratuito per un periodo di due mesi.           
L’iniziativa, molto apprezzata, rappresenta una ulteriore possibilità, a costo zero, per far conoscere le numerose realtà economiche di Treviso e di Belluno.

Per quest’anno si è deciso di organizzare gli allestimenti, in modo da dare risalto ai prodotti/servizi che contraddistinguono i seguenti settori:

  1. Sportsystem; 
  2. filiera dell’occhialeria;
  3. alimentari;
  4. catena del freddo ed elettrodomestici in genere;
  5. turismo;
  6. industria del legno.

Il prossimo allestimento, programmato per il periodo 8 gennaio – 8 marzo 2021, sarà dedicato al turismo.

Per le imprese interessate all’allestimento ed esposizione si invita ad inviare una mail a vetrineinnovazione@tb.camcom.it, entro martedì 15 dicembre 2020.

18^ edizione “Premio Socialis” per laureati e laureandi in RSI e sviluppo sostenibile

Il â€œPremio Socialis” (riconoscimento annuale che pone al centro della riflessione sociale e imprenditoriale la necessità di un’economia più attenta alle persone, alla comunità e all’ambiente) ideato dall’Osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione e rivolto a laureati e laureandi in Responsabilità Sociale d’Impresa e sviluppo sostenibile, è nato nel 2003 con l’obiettivo di valorizzare i migliori studi accademici dei giovani sull’evoluzione del fenomeno dell’impegno sociale e di offrire un contributo concreto all’integrazione delle pratiche di responsabilità sociale nelle attività delle imprese, delle organizzazioni e della Pubblica Amministrazione.

Sono ammessi al concorso tutti i laureati (triennale, magistrale e dottorato) di qualsiasi Università italiana e senza limiti di età, che abbiano discusso una tesi dopo il 1° gennaio 2017 su argomenti quali: CSR, corporate governance, codici etici, metodologie di rendicontazione e di valutazione, bilancio sociale, analisi dei comportamenti, economia dell’ambiente, della cultura e dello sviluppo sostenibile, rapporti tra profit e non profit, rapporti con gli stakeholders, fund raising, pubblica amministrazione e servizi al cittadino, risparmio delle risorse, impegno nei confronti dei dipendenti, parità di genere, marketing sociale, formazione per la CSR, cultura di gestione delle organizzazioni complesse, ecc…

I lavori dovranno essere inviati esclusivamente online, secondo le modalità riportate nel Bando, entro e non oltre mercoledì 4 novembre.

Il Premio sarà riconosciuto alle 3 tesi di laurea che più di altre sapranno indicare “percorsi nuovi atti a favorire un’ulteriore evoluzione della cultura della CSR e dello sviluppo sostenibile, nonché a sottolineare aspetti meno conosciuti e prospettive di sviluppo e di applicazione pratica negli anni futuri”.

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma il 4 dicembre 2020 in modalità ottemperante alle norme anti-Covid-19 vigenti.

Per ulteriori informazioni clicca qui
Per scaricare il bando clicca qui

Al via l’8^ edizione del Premio Impresa Ambiente

Si rinnova nel 2020 l’appuntamento con il Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le imprese, gli Enti pubblici e privati che abbiano dato un contributo innovativo a processi, sistemi, partenariati, tecnologie e prodotti in un’ottica di sviluppo sostenibile, rispetto ambientale e responsabilità sociale.

L’ottava edizione è promossa dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo, in collaborazione con Unioncamere e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La partecipazione al Premio è gratuita. Sono ammesse alla selezione le candidature pervenute a partire dal 1° agosto ed entro il 30 settembre 2020.

I vincitori, che saranno premiati nel mese di dicembre a Venezia, potranno partecipare all’European Business Awards for the Environment’ (E.B.A.E.) promosso dalla Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea.

Sono 4 le categorie per presentare la propria candidatura:

  1. Migliore gestione per lo sviluppo sostenibile
  2. Miglior prodotto o servizio per lo sviluppo sostenibile
  3. Miglior processo/ tecnologia per lo sviluppo sostenibile
  4. Miglior cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile

I candidati, se titolari o dirigenti d’impresa under 40, potranno concorrere contestualmente per il Premio Speciale Giovane Imprenditore, un riconoscimento riservato a quanti si sono distinti per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione ed attività di ricerca dedicati allo sviluppo eco-sostenibile.

Il bando, le modalità di partecipazione  ed informazioni più dettagliate sono disponibili sul portale www.premioimpresambiente.it

La Segreteria Organizzativa del Premio Impresa Ambiente è istituita presso:
Camera di Commercio di Venezia Rovigo, Via Forte Marghera, 151, 30173 Venezia Mestre (VE); e-mail: info@premioimpresambiente.it

“Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”: assegnati i 3 Premi per complessivi 15.000 euro

L’emergenza Covid-19 non ha fermato le iniziative camerali a favore delle imprese.

A fine del 2019 la Camera di commercio Treviso – Belluno ha pubblicato la prima edizione del premio “Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”, per raccogliere e premiare i migliori interventi innovativi, i progetti e/o i prodotti che contribuiscono all’attuazione dei  17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, incentivando il tessuto economico locale ad affrontare le criticità dell’attuale modello di sviluppo economico (lineare), scegliendo un percorso di crescita più virtuoso ed una visione integrata della sostenibilità.

Il premio è stato strutturato nelle 3 categorie:

  1. Innovazione sostenibile ambientale,
  2. Innovazione sostenibile sociale,
  3. Innovazione sostenibile economica,

ed ha un plafond complessivo di 15.000 euro, da ripartire equamente tra le società classificatesi al primo posto di ciascuna categoria in gara.

Nonostante la sopravvenuta emergenza Covid-19, durante la fase istruttoria delle 16 istanze pervenute che si è svolta negli ultimi mesi, l’apposita Commissione di Valutazione, ha valutato i progetti presentati, entro i termini previsti dal bando, decidendo di assegnare i tre premi da 5.000 auro ciascuno ai seguenti progetti:

  1. (Innovazione sostenibile ambientale) “Levitazione magnetica ironlev”, presentato dalla società Ironbox Srl di Spresiano: si tratta di una tecnologia basata su binari di acciaio, simili a quelli delle reti ferrotranviarie esistenti, su cui i vagoni sono “magneticamente agganciati” e possono scorrere grazie ad un particolare sistema di galleggiamento non alimentato da corrente e senza toccare ed usurare le rotaie. L’ambito di applicazione si presta a possibili evoluzioni nel campo dell’automazione industriale; la tecnologia Ironlev può inoltre essere applicata a montagne russe, carrelli per riprese cinematografiche o televisive, ascensori, sistemi di parcheggio automatizzati, sistemi antisismici, ecc…
  1. (Innovazione sostenibile sociale) “La fattoria sociale – costruzione di un sogno”, presentato dalla cooperativa sociale plurima Dumia di Feltre (BL) e nato dall’esigenza di costruire percorsi riabilitativi per i ragazzi ospitati dalla comunità e per i soggetti svantaggiati del territorio feltrino. L’orto biologico e le due serre professionali presenti garantiscono il lavoro durante tutto l’anno. La decisione di coltivare seguendo le regole del biologico insegna il rispetto, l’importanza di prendersi cura di sé stessi e degli altri. Oltre che un’attività terapeutica e didattica è anche una fonte di autosostentamento per la comunità terapeutica stessa.
  1. (Innovazione sostenibile economica) “D.FORMAT”, presentato dalla start up innovativa Toslang Srl di Treviso: una piattaforma (sito web ed applicazione mobile disponibile su Itunes e Google Play) che mette a disposizione dei clienti un sofisticato sistema di “gestione progetti” suddiviso per ambiti (finanza, contabilità, web e grafica, marketing), dentro al quale è possibile aprire un progetto relativo alle proprie esigenze e mediante l’aiuto di un consulente dedicato, trovare i partner più idonei e contattarli direttamente all’interno della piattaforma. Il concetto sul quale si focalizza il progetto è quello del “business chiavi in mano”.

Le tre imprese vincitrici verranno premiate durante un evento ristretto, che si terrà nei prossimi mesi, compatibilmente alle disposizioni normative vigenti. Oltre al premio in denaro, alle società vincitrici verrà rilasciato un attestato di encomio per i progetti presentati.

Questa prima edizione del premio ha comunque messo in evidenza numerosi percorsi e progetti virtuosi, pertanto si ringraziano tutte le altre imprese partecipanti: 60 Engineering Srl, Cantine Umberto Bortolotti Srl, Castel Monte Scs Onlus, Dotto Srl, Dumia Scs Onlus, Garmont International Srl, Grafiche Battivelli Srl, Il Girotondo Delle Mamme S.Coop.Soc, Ironbox Srl, Latteria di Lentiai Soc. Coop. Agr., Perlage Srl, Righetto Di Righetto Lucio Andrea, Soc. Agr. Donadel & Marangon, Space Treviso Srl, Terra Fertile Scs Onlus e Toslang Srl per aver inviato la propria candidatura, ma soprattutto per l’impegno ed i risultati conseguiti dai loro meritevoli progetti a favore dell’innovazione sociale e sostenibile.

Con l’augurio che i progetti avviati rappresentino soltanto l’inizio di un percorso verso una sostenibilità d’impresa sempre più globale (che consideri quindi gli aspetti economico, sociale ed ambientali), auspicando di fare cosa gradita, si è deciso di dare visibilità a quanto realizzato da tutte e 16 le società candidate al premio, pubblicando nel sito istituzionale camerale www.tb.camcom.gov.it una scheda riassuntiva per ciascun progetto che ha partecipato a questa prima edizione del premio innovazione sociale e sviluppo sostenibile.

Per ogni ulteriore approfondimento in merito si invita a consultate il portale istituzionale sopra menzionato.

Rassegna Stampa:
L’amico del popolo 18.7.2020
Quotidiano del Piave 18.7.2020