Comunicazione rinvio Concorso di idee “CSR & Legalità”

Tenuto conto della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a causa dell’emergenza Covid-19, la Camera di commercio Treviso – Belluno ha deciso di sospendere il Concorso di idee “CSR & Legalità”. Il bando a premi per le scuole, giunto alla sua 5^ edizione verrà riproposto, con le medesime finalità e modalità di partecipazione per l’ano scolastico 2020- 2021.

L’obiettivo sarà pertanto quello di far realizzare agli studenti un video della durata massima di 10 minuti, finalizzato alla divulgazione culturale dei temi della sostenibilità (economico, ambientale e sociale) e quello della Legalità d’Impresa, consentendo di approfondire quindi:

  • la sostenibilitĂ  d’impresa;
  • la legalitĂ  d’impresa.

I video vincitori saranno utilizzati dalla Camera di commercio di Treviso – Belluno per la promozione e lo sviluppo degli argomenti oggetto del presente bando, verso il mondo scolastico ed il mondo imprenditoriale. 2 i premi per ciascuna delle categorie in concorso, per un totale di 14.000,00 euro, così ripartiti: 1° premio: 4.000,00 euro; 2° posto: 3.000,00 euro.

  • Ogni Istituto scolastico potrĂ  partecipare per entrambe le categorie in gara;
  • la partecipazione al Concorso di Idee potrĂ  essere inserita all’interno del Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro). Successivamente alla scadenza del Bando sarĂ  rilasciata apposita attestazione da parte dello Sportello CSR e Ambiente camerale;
  • sarĂ  richiesto l’invio di una preadesione, non vincolante, da effettuare a mezzo email all’indirizzo sportellocsr@tb.camcom.it oppure a mezzo PEC all’indirizzo cciaa@pec.tb.camcom.it, indicando nell’oggetto “Preadesione Concorso di idee CSR & Legalità”.

Maggiori dettagli verranno resi disponibili successivamente alla normale ripresa delle attivitĂ  scolastiche.

Per ulteriori approfondimenti è possibile contattare la Segreteria Organizzativa al seguente recapito: sportellocsr@tb.camcom.it

Concorso “buone pratiche in edilizia”


L’INAIL ha indetto per l’anno 2019 la prima edizione del concorso nazionale “Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”, con l’obiettivo di creare e diffondere un archivio di buone pratiche di facile consultazione e semplice applicazione.

Il concorso si propone di sensibilizzare i partecipanti sul tema della prevenzione, per migliorare la sicurezza nei cantieri edili temporanei o mobili, riducendo il rischio di infortuni e malattie professionali. Possono partecipare le imprese del settore edilizio che operano, anche indirettamente, nei cantieri temporanei o mobili, i coordinatori per la sicurezza nei cantieri e gli enti pubblici. Ogni partecipante può inviare fino a 3 proposte, per ognuna delle quali è necessario compilare il modulo di iscrizione.
La procedura online per l’iscrizione e l’invio del materiale sarà disponibile fino al 22 novembre 2019. 
Gli elaborati, unitamente alla scheda d’iscrizione, alla documentazione indicata nel bando e a una scheda tecnica del progetto, devono essere trasmessi in un’unica sessione, utilizzando il link “Invio telematico della domanda”.

Entro 120 giorni dalla chiusura della procedura sarà pubblicato l’elenco delle buone pratiche finaliste.Le prime 3 buone pratiche ritenute migliori per ogni categoria di partecipanti saranno premiate con targhe di merito, verranno presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da INAIL e Regioni e potranno essere pubblicate su riviste di settore.

Gli elaborati premiati potranno, inoltre, essere trasmessi alla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro per la procedura di validazione come “Buone Prassi”. Tutti i lavori riconosciuti di interesse entreranno a far parte dell’archivio.
Per ogni ulteriore approfondimento clicca qui

Il Rating di legalitĂ 


Dal mese di ottobre 2017 il Registro delle Imprese si è arricchito di nuove informazioni per evidenziare il profilo di affidabilità delle aziende. Grazie all’intesa firmata tra InfoCamere e Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM); le visure estratte dal Registro delle Imprese delle Camere di Commercio contengono infatti l’indicazione del rating di legalità rilasciato dall’AGCM alle aziende che ne hanno fatto richiesta e che hanno superato il vaglio dell’Autorità stessa.
L’acquisizione al Registro delle Imprese delle informazioni sul rating di legalità rientra nel processo di continuo miglioramento di qualità, completezza e trasparenza delle informazioni presenti nelle banche dati gestite dalle Camere di commercio, perseguito attraverso l’integrazione di informazioni sulle imprese gestite da altre Pubbliche Amministrazioni.
L’elenco completo delle aziende che finora hanno ottenuto il rating di legalitĂ , con il relativo punteggio, è pubblicato sul sito dell’AGCM. 
Per approfondire l’argomento è disponibile il seguente approfondimento realizzato dai Servizi CSR e Ambiente della Camera di commercio di Treviso – Belluno.