Al via l’8^ edizione del Premio Impresa Ambiente

Si rinnova nel 2020 l’appuntamento con il Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le imprese, gli Enti pubblici e privati che abbiano dato un contributo innovativo a processi, sistemi, partenariati, tecnologie e prodotti in un’ottica di sviluppo sostenibile, rispetto ambientale e responsabilità sociale.

L’ottava edizione è promossa dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo, in collaborazione con Unioncamere e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

La partecipazione al Premio è gratuita. Sono ammesse alla selezione le candidature pervenute a partire dal 1° agosto ed entro il 30 settembre 2020.

I vincitori, che saranno premiati nel mese di dicembre a Venezia, potranno partecipare all’European Business Awards for the Environment’ (E.B.A.E.) promosso dalla Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea.

Sono 4 le categorie per presentare la propria candidatura:

  1. Migliore gestione per lo sviluppo sostenibile
  2. Miglior prodotto o servizio per lo sviluppo sostenibile
  3. Miglior processo/ tecnologia per lo sviluppo sostenibile
  4. Miglior cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile

I candidati, se titolari o dirigenti d’impresa under 40, potranno concorrere contestualmente per il Premio Speciale Giovane Imprenditore, un riconoscimento riservato a quanti si sono distinti per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione ed attività di ricerca dedicati allo sviluppo eco-sostenibile.

Il bando, le modalitĂ  di partecipazione  ed informazioni piĂą dettagliate sono disponibili sul portale www.premioimpresambiente.it

La Segreteria Organizzativa del Premio Impresa Ambiente è istituita presso:
Camera di Commercio di Venezia Rovigo, Via Forte Marghera, 151, 30173 Venezia Mestre (VE); e-mail: info@premioimpresambiente.it

“Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”: assegnati i 3 Premi per complessivi 15.000 euro

L’emergenza Covid-19 non ha fermato le iniziative camerali a favore delle imprese.

A fine del 2019 la Camera di commercio Treviso – Belluno ha pubblicato la prima edizione del premio “Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”, per raccogliere e premiare i migliori interventi innovativi, i progetti e/o i prodotti che contribuiscono all’attuazione dei  17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, incentivando il tessuto economico locale ad affrontare le criticitĂ  dell’attuale modello di sviluppo economico (lineare), scegliendo un percorso di crescita piĂą virtuoso ed una visione integrata della sostenibilitĂ .

Il premio è stato strutturato nelle 3 categorie:

  1. Innovazione sostenibile ambientale,
  2. Innovazione sostenibile sociale,
  3. Innovazione sostenibile economica,

ed ha un plafond complessivo di 15.000 euro, da ripartire equamente tra le societĂ  classificatesi al primo posto di ciascuna categoria in gara.

Nonostante la sopravvenuta emergenza Covid-19, durante la fase istruttoria delle 16 istanze pervenute che si è svolta negli ultimi mesi, l’apposita Commissione di Valutazione, ha valutato i progetti presentati, entro i termini previsti dal bando, decidendo di assegnare i tre premi da 5.000 auro ciascuno ai seguenti progetti:

  1. (Innovazione sostenibile ambientale) “Levitazione magnetica ironlev”, presentato dalla societĂ  Ironbox Srl di Spresiano: si tratta di una tecnologia basata su binari di acciaio, simili a quelli delle reti ferrotranviarie esistenti, su cui i vagoni sono “magneticamente agganciati” e possono scorrere grazie ad un particolare sistema di galleggiamento non alimentato da corrente e senza toccare ed usurare le rotaie. L’ambito di applicazione si presta a possibili evoluzioni nel campo dell’automazione industriale; la tecnologia Ironlev può inoltre essere applicata a montagne russe, carrelli per riprese cinematografiche o televisive, ascensori, sistemi di parcheggio automatizzati, sistemi antisismici, ecc…
  1. (Innovazione sostenibile sociale) “La fattoria sociale – costruzione di un sogno”, presentato dalla cooperativa sociale plurima Dumia di Feltre (BL) e nato dall’esigenza di costruire percorsi riabilitativi per i ragazzi ospitati dalla comunità e per i soggetti svantaggiati del territorio feltrino. L’orto biologico e le due serre professionali presenti garantiscono il lavoro durante tutto l’anno. La decisione di coltivare seguendo le regole del biologico insegna il rispetto, l’importanza di prendersi cura di sé stessi e degli altri. Oltre che un’attività terapeutica e didattica è anche una fonte di autosostentamento per la comunità terapeutica stessa.
  1. (Innovazione sostenibile economica) “D.FORMAT”, presentato dalla start up innovativa Toslang Srl di Treviso: una piattaforma (sito web ed applicazione mobile disponibile su Itunes e Google Play) che mette a disposizione dei clienti un sofisticato sistema di “gestione progetti” suddiviso per ambiti (finanza, contabilità, web e grafica, marketing), dentro al quale è possibile aprire un progetto relativo alle proprie esigenze e mediante l’aiuto di un consulente dedicato, trovare i partner più idonei e contattarli direttamente all’interno della piattaforma. Il concetto sul quale si focalizza il progetto è quello del “business chiavi in mano”.

Le tre imprese vincitrici verranno premiate durante un evento ristretto, che si terrĂ  nei prossimi mesi, compatibilmente alle disposizioni normative vigenti. Oltre al premio in denaro, alle societĂ  vincitrici verrĂ  rilasciato un attestato di encomio per i progetti presentati.

Questa prima edizione del premio ha comunque messo in evidenza numerosi percorsi e progetti virtuosi, pertanto si ringraziano tutte le altre imprese partecipanti: 60 Engineering Srl, Cantine Umberto Bortolotti Srl, Castel Monte Scs Onlus, Dotto Srl, Dumia Scs Onlus, Garmont International Srl, Grafiche Battivelli Srl, Il Girotondo Delle Mamme S.Coop.Soc, Ironbox Srl, Latteria di Lentiai Soc. Coop. Agr., Perlage Srl, Righetto Di Righetto Lucio Andrea, Soc. Agr. Donadel & Marangon, Space Treviso Srl, Terra Fertile Scs Onlus e Toslang Srl per aver inviato la propria candidatura, ma soprattutto per l’impegno ed i risultati conseguiti dai loro meritevoli progetti a favore dell’innovazione sociale e sostenibile.

Con l’augurio che i progetti avviati rappresentino soltanto l’inizio di un percorso verso una sostenibilità d’impresa sempre più globale (che consideri quindi gli aspetti economico, sociale ed ambientali), auspicando di fare cosa gradita, si è deciso di dare visibilità a quanto realizzato da tutte e 16 le società candidate al premio, pubblicando nel sito istituzionale camerale www.tb.camcom.gov.it una scheda riassuntiva per ciascun progetto che ha partecipato a questa prima edizione del premio innovazione sociale e sviluppo sostenibile.

Per ogni ulteriore approfondimento in merito si invita a consultate il portale istituzionale sopra menzionato.

Rassegna Stampa:
L’amico del popolo 18.7.2020
Quotidiano del Piave 18.7.2020

Comunicazione rinvio Concorso di idee “CSR & Legalità”

Tenuto conto della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a causa dell’emergenza Covid-19, la Camera di commercio Treviso – Belluno ha deciso di sospendere il Concorso di idee “CSR & Legalità”. Il bando a premi per le scuole, giunto alla sua 5^ edizione verrà riproposto, con le medesime finalità e modalità di partecipazione per l’ano scolastico 2020- 2021.

L’obiettivo sarà pertanto quello di far realizzare agli studenti un video della durata massima di 10 minuti, finalizzato alla divulgazione culturale dei temi della sostenibilità (economico, ambientale e sociale) e quello della Legalità d’Impresa, consentendo di approfondire quindi:

  • la sostenibilitĂ  d’impresa;
  • la legalitĂ  d’impresa.

I video vincitori saranno utilizzati dalla Camera di commercio di Treviso – Belluno per la promozione e lo sviluppo degli argomenti oggetto del presente bando, verso il mondo scolastico ed il mondo imprenditoriale. 2 i premi per ciascuna delle categorie in concorso, per un totale di 14.000,00 euro, così ripartiti: 1° premio: 4.000,00 euro; 2° posto: 3.000,00 euro.

  • Ogni Istituto scolastico potrĂ  partecipare per entrambe le categorie in gara;
  • la partecipazione al Concorso di Idee potrĂ  essere inserita all’interno del Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro). Successivamente alla scadenza del Bando sarĂ  rilasciata apposita attestazione da parte dello Sportello CSR e Ambiente camerale;
  • sarĂ  richiesto l’invio di una preadesione, non vincolante, da effettuare a mezzo email all’indirizzo sportellocsr@tb.camcom.it oppure a mezzo PEC all’indirizzo cciaa@pec.tb.camcom.it, indicando nell’oggetto “Preadesione Concorso di idee CSR & Legalità”.

Maggiori dettagli verranno resi disponibili successivamente alla normale ripresa delle attivitĂ  scolastiche.

Per ulteriori approfondimenti è possibile contattare la Segreteria Organizzativa al seguente recapito: sportellocsr@tb.camcom.it

INAIL: 29 febbraio 2020 la scadenza per la presentazione delle domande per la Riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione, pubblicato il nuovo modello OT23

Si informa che il modello INAIL OT23 (utile per le istanze di riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione), che sostituisce il precedente OT24, è utilizzabile dalle aziende fino al 29 febbraio 2020. Tra le novità, gli interventi migliorativi per il reinserimento lavorativo degli infortunati da lavoro, l’adozione delle prassi di riferimento RSI (Responsabilità Sociale d’Impresa) per edilizia e artigianato e l’inclusione, tra gli interventi di carattere generale ispirati alla RSI nella sezione B.

Il modello OT23 riguarda lo sconto dei premi assicurativi per interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro, adottati dalle imprese assicurate nel 2019, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa vigente in materia. La domanda di riduzione può essere richiesta a prescindere dall’anzianità dell’attività lavorativa e va inoltrata telematicamente.

Gli interventi sono articolati in 5 sezioni e sono distinti in: interventi di carattere generale (A), di carattere generale ispirati alla responsabilitĂ  sociale (B), trasversali (C), settoriali generali (D) e settoriali (E).

Per ogni ulteriore approfondimento in merito cliccare qui

Bandi in scadenza il 31.01.2020: 4 borse di ricerca disponibili nell’ambito del progetto P.O.R. FSE 2014-2020 – Obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” “RSIT: Reti per la Sostenibilità delle Imprese nel Territorio Veneto”

Si informa che la Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia ha pubblicato 4 bandi per la selezione ed il conferimento di 3 borse di ricerca della durata pari a 10 mesi, per un monte ore totale di intervento pari a 1.600 ed 1 borsa di ricerca della durata pari a 6 mesi, per un monte ore totale di intervento pari a 960, per lo svolgimento dell’attività di ricerca nell’ambito del progetto P.O.R. FSE 2014-2020 – Obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” “RSIT: Reti per la Sostenibilità delle Imprese nel Territorio Veneto”.

Destinatari: ricercatori sia occupati che disoccupati; candidati in possesso laurea magistrale e di esperienza professionale o di ricerca sui temi oggetto di ciascun bando.

Il termine perentorio per la presentazione delle candidature è il 31 gennaio 2020

Per ogni ulteriore dettaglio e per scaricare i 4 bandi cliccare qui

Primo premio “Innovazione sociale e sviluppo sostenibile”

per valorizzare gli interventi di innovazione aziendale che hanno ricadute positive sulla sostenibilitĂ  in generale ed in particolare sulla sostenibilitĂ  ambientale e sociale.

L’innovazione sostenibile rappresenta l’obiettivo primario per garantire una crescita economica in linea con il Piano d’azione che la Commissione Europea ha adottato per contribuire ad accelerare la transizione dell’Europa verso un’economia circolare, stimolare la competitività a livello mondiale, promuovere una crescita economica sostenibile e creare nuovi posti di lavoro.

La Camera di Commercio Treviso – Belluno ha pubblicato per la prima volta il bando “Innovazione sociale e sviluppo sostenibile” per accogliere e premiare i migliori interventi innovativi, i progetti e/o i prodotti che contribuiscono all’attuazione dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, incentivando il tessuto economico locale ad affrontare le criticità dell’attuale modello di sviluppo economico (lineare), scegliendo un percorso di crescita più virtuoso ed una visione integrata della sostenibilità.

Possono partecipare al premio le imprese, di qualsiasi settore, dimensione e forma giuridica e le cooperative sociali giĂ  iscritte al Registro delle Imprese delle province di Treviso e Belluno.

Il premio si divide nelle 3 categorie (si rimanda per ogni opportuno approfondimento in merito alle specifiche ci ciascuna categoria al punto 1 del bando):

  1. Innovazione sostenibile ambientale;
  2. Innovazione sostenibile sociale;
  3. Innovazione sostenibile economica.

Per ciascuna categoria in concorso è previsto al massimo 1 premio in denaro del valore di 5.000,00 euro, per un plafond complessivo di 15.000,00 euro. Il premio sarà assegnato da una apposita Commissione di valutazione e dovrà essere utilizzato per proseguire il processo di miglioramento virtuoso attuato o altri interventi volti all’implementazione di azioni, progetti e/o innovazioni finalizzate alla sostenibilità di una o più delle tre categorie sopra indicate.

Le candidature dovranno pervenire a mezzo PEC a partire dal 31 ottobre e sino al 01 dicembre 2019 (ore 12.30) e non saranno prese in considerazione le domande che perverranno prima del 31 ottobre e dopo la data del 1° dicembre 2019.

Per scaricare il Comunicato Stampa clicca qui
Per ogni ulteriore approfondimento in merito si invita a contattare lo Sportello CSR e Ambiente ai recapiti di contatto.

#Conciliamo: il bando per finanziamento di progetti ed interventi che promuovano un welfare su misura per le famiglie e per migliorare la qualitĂ  della vita di mamme e papĂ  lavoratori


Il bando, pubblicato dal Dipartimento per le Politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, mette a destinazione 74 milioni di euro per progetti di conciliazione famiglia-lavoro, che promuovano un welfare su misura per le famiglie e migliorino la qualità della vita di mamme e papà lavoratori.Gli obiettivi specifici del bando riguardano in particolare il rilancio demografico, l’incremento dell’occupazione femminile, il riequilibrio dei carichi di lavoro fra uomini e donne, il sostegno alle famiglie con disabilità, la tutela della salute, il contrasto all’abbandono degli anziani.
Il bando è aperto ad imprese, società cooperative e soggetti collettivi con almeno 50 lavoratori a tempo indeterminato, operativi nelle sedi legali presenti in Italia.

I progetti di welfare possono riguardare le seguenti  categorie di azione (allegato 3 al bando #Conciliamo):

  • FlessibilitĂ  oraria e organizzativa (ad esempio: banca del tempo, Lavoro da remoto, part time, assunzioni a termine, permessi e congedi);
  • Promozione e sostegno della natalitĂ  e della maternitĂ , nonchĂ© reinserimento delle lavoratrici e dei lavoratori dopo un periodo di assenza dal lavoro per motivi legati ad esigenze di conciliazione (ad esempio: incentivi alla natalitĂ , specifiche iniziative formative per assenze di lungo periodo);
  • Interventi e servizi  (ad esempio: servizi di supporto alla famiglia, tutela della salute, caregivers, time saving, mobilitĂ , flexible benefit e ulteriori misure di sostegno ai dipendenti , piani di comunicazione).

Per accedere al finanziamento occorre presentare domanda entro le ore 12.00 del 15 ottobre 2019, esclusivamente all’indirizzo pec conciliamo@pec.governo.it, utilizzando la modulistica scaricabile cliccando qui 

Economia circolare: avviso di selezione per 18 imprese

Nell’ambito del progetto europeo C-Voucher H2020-INNOSUP-1 il 1° agosto 2019 verrĂ  pubblicato un invito per la selezione di 18 Piccole Medie Imprese europee disposte ad avvicinarsi al business dell’economia circolare e a creare piani di fattibilitĂ  circolari per le loro aziende. La chiamata rimarrĂ  aperta fino al 31 ottobre 2019. Gli “Adopters” possono trarre ispirazione dagli attuali partecipanti al programma C-Voucher o adottare uno dei classici modelli di business circolari da esso promossi:

  1. Simbiosi industriale
  2. Efficienza delle risorse materiali
  3. Fonti energetiche rinnovabili ed efficienza energetica
  4. Prodotti biologici
  5. Estensione del ciclo di vita del prodotto
  6. Economia delle prestazioni
  7. Condividere l’economia
  8. Economia della piattaforma

Possono presentare la domanda: PMI europee stabilite in uno Stato membro dell’UE o nei paesi associati a H2020 nei settori della salute, della crescita blu, del tessile, agroalimentare e manifatturiero, dimostrando disponibilitĂ  e prontezza a definire e sviluppare piani di fattibilitĂ  circolari che consentano un uso piĂą efficiente delle risorse e una maggiore competitivitĂ .
Alle PMI verrà offerto un sostegno fino a € 15.000 per preparare un piano di fattibilità e tutoraggio da esperti di progettisti in residenza e finanziamenti. Gli esperti aiuteranno ad analizzare il potenziale delle aziende per trasformarle in entità di economia circolare.

Per ogni ulteriore approfondimento in merito clicca qui