IL PREMIO “ROBE DA MATI”. Un’iniziativa di solidarietà

Da venticinque anni, Sol. Co. Cooperativa Sociale si impegna a superare i pregiudizi esistenti, offrendo concrete occasioni lavorative a persone con disagio psichico, restituendo loro libertà e dignità. Uno degli eventi più conosciuti organizzati dalla Cooperativa è “Robe da Mati”, una rassegna culturale che ogni anno porta i temi della salute mentale e della follia, intese nella loro accezione positiva come “finestre” differenti sul mondo, nelle piazze di Treviso.

LE PROPOSTE DI BANCA ETICA PER RISOLLEVARE IL PAESE DALLA CRISI. Le gravi conseguenze finanziarie ed economiche della pandemia COVID-19

Oltre alle problematiche di natura sanitaria, la pandemia di questi mesi ha prodotto effetti anche sull’andamento economico e finanziario. Tra i numerosi studi pubblicati in quest’ultimo periodo, ad esempio, Banca Etica.

Sviluppo sostenibile urbano: il caso del Friuli Venezia Giulia

Si informa che il Friuli Venezia Giulia è la prima regione italiana a dotarsi di un documento programmatico per lo sviluppo sostenibile urbano, realizzato dal Green City Network e promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile in collaborazione con la Regione stessa.

La strategia per le Green city del Friuli Venezia Giulia considera le azioni da mettere in campo con specifico riferimento ai seguenti 3 ambiti prioritari:

  • la qualitĂ  ambientale delle cittĂ  (per esempio verde, qualitĂ  dell’aria, mobilitĂ  sostenibile, ecc…); 
  • l’efficienza e la circolaritĂ  delle risorse (rigenerazione urbana, patrimonio edilizio, rifiuti, ecc…); 
  • il cambiamento climatico (riduzione dei consumi di energia e delle emissioni, adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici, ecc…)

ed esamina tutte tutte le misure e le iniziative in corso della Regione, le problematiche ancora aperte, suggerendo le azioni da perseguire per promuovere l’applicazione dell’approccio delle green city allo sviluppo sostenibile. Si tratta di obiettivi per rendere piĂą sostenibili le cittĂ , migliorare la qualitĂ  ecologica, il benessere dei cittadini, l’inclusione sociale, promuovere sviluppo locale e nuova occupazione. La Strategia, potrĂ  essere adottata anche per altre Regioni per rafforzare il green city approach, prende in considerazione.

Per ulteriori approfondimenti si invita a visitare il sito web di Fondazione per lo sviluppo sostenibile

“Responsabilità sociale, sostenibilità, ambiente: imponente l’offerta formativa delle università in Italia”: pubblicato lo studio dall’Osservatorio Socialis

Il recente studio, pubblicato dall’Osservatorio Socialis, realizzato attraverso un censimento di tutte le UniversitĂ  presenti sul territorio italiano, fornisce un quadro aggiornato relativo all’offerta formativa (corsi ed insegnamenti), riguardanti le competenze di:

  • responsabilitĂ  sociale,
  • sostenibilitĂ ,
  • misurazione di impatto,
  • salvaguardia dell’ambiente,
  • politiche di welfare,
  • rapporti tra profit e non profit,
  • organizzazione del lavoro.

La ricerca ha fotografato un’Italia da record, con 813 insegnamenti e 73 master presenti nei programmi di 68 Atenei (oltre l’80% del totale) così ripartiti: 424 insegnamenti al Nord, 178 al Centro, 211 al Sud e Isole

Una notevole opportunità rivolta a chi deve entrare nel mondo del lavoro o già ne fa parte, per acquisire competenze che, anche a seguito dell’emergenza COVID-19 sembrano essere oggi ancora più richieste: saper considerare l’impatto ambientale, organizzare la responsabilità sociale, valutare l’impatto sociale, comunicare e informare, saper programmare uno sviluppo sostenibile, studiare nuove soluzioni per il risparmio delle risorse ecc…
Per ulteriori approfondimenti e per scaricare la ricerca, clicca qui

Indagine “La ripartenza: parola alle imprese”

Si informa che all’interno del progetto RSit (a valere sulla DGR n.816/2019) è stata predisposta l’indagine online: “La ripartenza: parola alle imprese”, focalizzata sulla riapertura post-lockdown.

Il questionario ha l’obiettivo di raccogliere informazioni sulle prospettive future e individuare i nodi critici che le aziende devono affrontare in relazione ai processi produttivi, al rapporto con i lavoratori, alla gestione degli spazi, alle relazioni con i clienti e i fornitori, nonché alla dimensione di sostenibilità dell’impresa stessa.

Per compilare il questionario on line clicca qui

Sul portale web dedicato al progetto sono inoltre presenti gli Atti del webinar “Per una Ripresa Sostenibile: Imprese a confronto”, tenutosi lo scorso 27 maggio. Per ogni ulteriore approfondimento si invita a cliccare qui

Adesione al Protocollo di Intesa per lo Sviluppo Sostenibile del Veneto

Si comunica che l’Ente camerale trevigiano – bellunese ha aderito al Protocollo di Intesa per lo Sviluppo Sostenibile del Veneto di cui alla DGR n. 1488 del 15 ottobre 2019.

Con nota prot. N. 156365 del 15 aprile 2020, la Regione del Veneto ha infatti accolto la richiesta della Camera di commercio Treviso – Belluno.

Nel portale www.venetosostenibile.regione.veneto.it Ă¨ possibile vedere le iniziative giĂ  avviate, consultare l’elenco dei soggetti aderenti al Protocollo e prendere visione delle attivitĂ  che verranno realizzate nel prossimo futuro.

Ciclo di eventi “Gestione dei rifiuti ed Economia circolare”: avviso posti disponibili

La Camera di commercio di Treviso – Belluno non si ferma di fronte alla situazione di emergenza dovuta al virus Covid-19 e rilancia l’attivitĂ  convegnistica e di formazione in modalitĂ  online.

In ottemperanza a quando previsto dai DPCM 8 e 9 marzo 2020 i primi due eventi di formazione in programma si sono infatti tenuti con collegamento streaming da remoto.
Si comunica che, a seguito dell’entrata in vigore del DPCM 10.4.2020 anche i prossimi moduli formativi a calendario verranno organizzati con le medesime modalitĂ . Agli utenti registrati tramite il servizio di iscrizioni on line, giĂ  attivo, verrĂ  inviata una specifica e-mail con le istruzioni per poter accedere all’evento, collegandosi dal proprio pc o da dispositivo mobile.

Da ultimo si comunica che, qualora fosse approvato un DPCM che consentisse di organizzare i moduli formativi in programma da giugno a settembre 2020, con presenza fisica presso le due Sedi camerali indicate nel volantino, verrĂ  data tempestiva informazione agli utenti iscritti.

Per scaricare il programma completo clicca qui 

Si informa che ai link:

https://www.tb.camcom.gov.it/iscrizioneAziende.asp?ID=1675&tipo=a

https://www.tb.camcom.gov.it/iscrizioneAziende.asp?ID=1657&tipo=a

sono ancora disponibili alcuni posti per i seguenti eventi:

  1. 07/05/2020 “Autorizzazioni ambientali”
  2. 11/05/2020 “GPP: gli acquisti verdi”
  3. 05/06/2020  e 22/06/2020 “Economia circolare: dalla teoria alla pratica – modulo 1 e modulo 2 (attenzione: esclusivamente per questi due moduli la frequenza ad entrambi è obbligatoria. Non è possibile partecipare esclusivamente al modulo 1 o al modulo 2)
  4. 02/07/2020 “Sostenibilità aziendale: come rendere più green il luogo di lavoro”

Per ulteriori approfondimenti è possibile contattare la Segreteria Organizzativa al seguente recapito: sportellocsr@tb.camcom.it

#Conciliamo: il bando per finanziamento di progetti ed interventi che promuovano un welfare su misura per le famiglie e per migliorare la qualitĂ  della vita di mamme e papĂ  lavoratori


Il bando, pubblicato dal Dipartimento per le Politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, mette a destinazione 74 milioni di euro per progetti di conciliazione famiglia-lavoro, che promuovano un welfare su misura per le famiglie e migliorino la qualità della vita di mamme e papà lavoratori.Gli obiettivi specifici del bando riguardano in particolare il rilancio demografico, l’incremento dell’occupazione femminile, il riequilibrio dei carichi di lavoro fra uomini e donne, il sostegno alle famiglie con disabilità, la tutela della salute, il contrasto all’abbandono degli anziani.
Il bando è aperto ad imprese, società cooperative e soggetti collettivi con almeno 50 lavoratori a tempo indeterminato, operativi nelle sedi legali presenti in Italia.

I progetti di welfare possono riguardare le seguenti  categorie di azione (allegato 3 al bando #Conciliamo):

  • FlessibilitĂ  oraria e organizzativa (ad esempio: banca del tempo, Lavoro da remoto, part time, assunzioni a termine, permessi e congedi);
  • Promozione e sostegno della natalitĂ  e della maternitĂ , nonchĂ© reinserimento delle lavoratrici e dei lavoratori dopo un periodo di assenza dal lavoro per motivi legati ad esigenze di conciliazione (ad esempio: incentivi alla natalitĂ , specifiche iniziative formative per assenze di lungo periodo);
  • Interventi e servizi  (ad esempio: servizi di supporto alla famiglia, tutela della salute, caregivers, time saving, mobilitĂ , flexible benefit e ulteriori misure di sostegno ai dipendenti , piani di comunicazione).

Per accedere al finanziamento occorre presentare domanda entro le ore 12.00 del 15 ottobre 2019, esclusivamente all’indirizzo pec conciliamo@pec.governo.it, utilizzando la modulistica scaricabile cliccando qui 

TenP: la piattaforma gratuita che supporta le aziende nell’autovalutazione delle proprie strategie e performance di sostenibilità

La Fondazione Global Compact Network Italia ha messo a punto TenP, una piattaforma utilizzabile gratuitamente da ogni azienda, costruita sulla base dei 10 principi del Global Compact delle Nazioni Unite (focalizzati su Diritti Umani, Lavoro, Ambiente e Lotta alla Corruzione, e tenendo in considerazione i piĂą rilevanti standard e convenzioni internazionali in materia di sostenibilitĂ ) che fornisce un duplice vantaggio: autovalutarsi in modo semplice e trasparente sul tema della sostenibilitĂ  e monitorare le prestazioni dei propri fornitori.

La TenP – Sustainable Supply Chain Self-Assessment Platform consente alle imprese che la utilizzano di tenere traccia dei progressi fatti nell’integrare la sostenibilitĂ  all’interno delle proprie operazioni di business, di comparare le proprie performance di sostenibilitĂ  con quelle di aziende similari ed eventualmente di condividere i risultati dell’autovalutazione con i TenP Platform Partners (vale a dire con le aziende che hanno sostenuto la creazione della piattaforma e/o che contribuiscono alla sua implementazione) mantenendo il completo controllo su chi può visualizzare i propri dati.

Sviluppata e gestita direttamente dal Global Compact Network Italia per sostenere le imprese aderenti nella raccolta di informazioni sulle performance di sostenibilità delle aziende loro fornitrici, è interessata ad utilizzarla in modo coerente con le finalità per cui è stata creata. Per ulteriori informazioni e per utilizzare la piattaforma clicca qui

Incentivi per nuove imprese a tasso zero


“Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro che può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili.
Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa. 

Lo sportello di INVITALIA è aperto dal 13 gennaio 2016.
Ecco i risultati, in sintesi, del programma di incentivi al 1° luglio 2019:

  • 2.678 BUSINESS PLAN di cui 451 finanziati e 85 in fase di valutazione per 1.031 milioni di euro di investimenti previsti. 
  • 462 le iniziative finanziate (34 al nord, 116 al centro e 312 al sud Italia) per 149,68 milioni di euro di investimenti attivati e 100,77 milioni di euro di agevolazioni concesse.
  • Le start – up finanziate appartengono ai seguenti settori: servizi alle persone (146), produzione di beni (116), commercio (90), turismo (59), servizi alle imprese (26), trasformazione agricola (14), turistico culturale (9), innovazione sociale (2)

Per ulteriori informazioni clicca qui