Fondo Perequativo 2019-2020 – sostenibilità: al via la compilazione della scheda per la raccolta delle buone pratiche

Nell’ambito del Programma Sostenibilità Ambientale del Fondo di Perequazione 2019-2020, al quale partecipa anche la Camera di commercio Treviso – Belluno, conclusa l’annualità dedicata all’informazione e formazione su alcuni focus (vidimazione elettronica dei formulari, emissioni in atmosfera, sottoprodotti) ed avviata l’Assistenza one to one sui sottoprodotti, stanno prendendo avvio anche le attività legate alla raccolta delle Best practice di Economia circolare.

La Camera di commercio di Treviso – Belluno invita le proprie Imprese, Associazioni di categoria, Enti pubblici e tutti gli interessati all’iniziativa a partecipare al webinar in programma per il 23 giugno 2022 ed auspica che Imprese ed Enti partecipino anche alla mappatura delle esperienze virtuose, così da contribuire fattivamente all’arricchimento delle informazioni che verranno rese disponibili a livello nazionale e che costituiranno un’importante database di best practice che potranno essere prese come esempio da altre imprese, per approcciarsi a percorsi aziendali più virtuosi e sostenibili.

Compila la Scheda di raccolta buone pratiche di Economia circolare
ed inviala all’indirizzo di posta ambiente@ven.camcom.it  entro il 30 giugno 2022

Ulteriori approfondimento sul progetto

Concorso “buone pratiche in edilizia”


L’INAIL ha indetto per l’anno 2019 la prima edizione del concorso nazionale “Archivio delle buone pratiche per la salute e sicurezza sul lavoro nei cantieri temporanei o mobili”, con l’obiettivo di creare e diffondere un archivio di buone pratiche di facile consultazione e semplice applicazione.

Il concorso si propone di sensibilizzare i partecipanti sul tema della prevenzione, per migliorare la sicurezza nei cantieri edili temporanei o mobili, riducendo il rischio di infortuni e malattie professionali. Possono partecipare le imprese del settore edilizio che operano, anche indirettamente, nei cantieri temporanei o mobili, i coordinatori per la sicurezza nei cantieri e gli enti pubblici. Ogni partecipante può inviare fino a 3 proposte, per ognuna delle quali è necessario compilare il modulo di iscrizione.
La procedura online per l’iscrizione e l’invio del materiale sarà disponibile fino al 22 novembre 2019. 
Gli elaborati, unitamente alla scheda d’iscrizione, alla documentazione indicata nel bando e a una scheda tecnica del progetto, devono essere trasmessi in un’unica sessione, utilizzando il link “Invio telematico della domanda”.

Entro 120 giorni dalla chiusura della procedura sarà pubblicato l’elenco delle buone pratiche finaliste.Le prime 3 buone pratiche ritenute migliori per ogni categoria di partecipanti saranno premiate con targhe di merito, verranno presentate nel corso delle giornate della sicurezza in edilizia organizzate da INAIL e Regioni e potranno essere pubblicate su riviste di settore.

Gli elaborati premiati potranno, inoltre, essere trasmessi alla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro per la procedura di validazione come “Buone Prassi”. Tutti i lavori riconosciuti di interesse entreranno a far parte dell’archivio.
Per ogni ulteriore approfondimento clicca qui